Dopo un anno di sperimentazione e incubazione presso Fondazione Filarete Copernico esporrà i risultati della ricerca il prossimo 24 gennaio, presso la Centrale dell’Acqua di Milano, in Piazza Diocleziano 5, in occasione dell’iniziativa Nanotecnologie in fibra ottica per il monitoraggio delle acque; dal laboratorio al prototipo, un passo verso la Smart City. Presentazione di un sensore per i composti perfluorurati (PFAs)organizzata in collaborazione con MM, Università degli Studi della Campania – Luigi Vanvitelli.

La nuova tecnologia (MIP-SPR) è stata messa a punto per fornire una soluzione innovativa al monitoraggio dei contaminanti in acqua; tale evoluzione tecnologica consentirà di realizzare strumenti efficaci, per una misurazione anche in tempo reale, raggiungendo i più elevati standard di gestione.

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *